POESIE ONLINE

Home » Poesie Online » Guido Catalano » È opinione comune

Poesie online



È opinione comune

Guido Catalano


Ricerca personalizzata





È opinione comune - Guido Catalano



Ti va di essere la donna della mia vita
nella mia vita
e durante tutta la mia vita
e dunque anche tutta la tua
e per sempre
finché morte non ci separi
nella buona e nella cattiva sorte
ma anche in quella media
che comunque statisticamente la media sorte
è quella che va per la maggiore
in questa società moderna
occidentale
contemporanea
dei consumi
dei malcostumi
e degli sprechi?

E ti va di giocare a un sacco di giochi
con gli occhi e le mani
la voce e il silenzio
i corpi la pelle
la lingua le dita
e tutte le cose
anche quando avremo cent’anni
e i capelli bianchissimi come la neve
quella più bianca e più alta che mai
anzi
tu
avrai
i capelli bianchissimi
io è facile che di capelli non ne avrò più
ma magari sarò grassissimo?

E ti potrebbe garbare l’idea di avere dei gatti?

Un piccolo giardino ed un annaffiatoio?
Una sedia a dondolo?
Una vasca da bagno gigante?
Una cucina vista mare?
E un salotto vista lago?
E il rumore del fiume.

Se ti va
basta che
un pomeriggio a tua scelta
dopo le cinque
quando arriva la sera
tu accenda la lampada
che sta sopra il tavolo
che sta dietro la finestra
della camera che dà sulla strada.

Attenderò
seduto sulla panchina
di scorgerti dietro ai vetri.

Farai OK con l’indice e il pollice
dovresti sorridere
mi dovrei alzare
suonarti il campanello
salire.

È opinione comune
che da lì in poi
le cose dovrebbero farsi felici.

Guido Catalano - È opinione comune

È opinione comune

Guido Catalano



Torna all'elenco delle poesie online!





Poesia
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La poesia è l'arte di usare, per trasmettere un messaggio, combinatamente il significato semantico delle parole e il suono e il ritmo che queste imprimono alle frasi; la poesia ha quindi in sé alcune qualità della musica e riesce a trasmettere emozioni e stati d'animo in maniera più evocativa e potente di quanto faccia la prosa. Una poesia non ha un significato necessariamente e realmente compiuto come un brano di prosa, o, meglio, il significato è solo una parte della comunicazione che avviene quando si legge o si ascolta una poesia; l'altra parte non è verbale, ma emotiva. Poiché la lingua nella poesia ha questa doppia funzione di vettore sia di significato sia di suono, di contenuto sia informativo sia emotivo, la sintassi e l'ortografia possono subire variazioni (le cosiddette licenze poetiche) se questo è utile ai fini della comunicazione complessiva.

A questi due aspetti della poesia se ne aggiunge un terzo quando una poesia, invece che letta direttamente, viene ascoltata: con il proprio linguaggio del corpo ed il modo di leggere, il lettore interpreta il testo, aggiungendo una dimensione teatrale. Questo fenomeno, insieme alla parentela con la musica, viene sfruttato per esempio nei Lieder tedeschi, poesie sotto forma di canzone.

Queste strette commistioni fra significato e suono rendono estremamente difficile tradurre una poesia in lingue diverse dall'originale, perché il suono e il ritmo originali vanno irrimediabilmente persi e devono essere sostituiti da un adattamento nella nuova lingua, che in genere è solo un'approssimazione dell'originale.

« Solo la poesia ispira poesia »


Ricerca personalizzata






Vedi anche: